L’UR-111C di Urwerk, ultimo esercizio di micromeccanica complessa, è un degno rivale dell’altra linea “Progetti speciali” del marchio, sia nell’originalità sia nel virtuosismo meccanico.

Per i 17 membri del team dell’azienda dedicato al suo sviluppo, l’UR-111C si è infatti rivelato un puzzle diabolicamente difficile da risolvere.

Soluzioni innovative

Come nella tradizione Urwerk, nessuna delle indicazioni di questo UR-111C presentato al SIHH è convenzionale.

I minuti sono mostrati in due modi diversi: linearmente per il piacere degli occhi, digitalmente per la precisione.

Mai prima d’ora un rullo sulla cassa ha eseguito le funzioni della corona, né i secondi correnti hanno serpeggiato su un gruppo di fibre ottiche.

Infine, non sarebbe un autentico orologio Urwerk se la sua cassa non sembrasse essere stata progettata da un appassionato di fantascienza.

Urwerk