Dopo aver reintrodotto in collezione l’Autavia nel 2017, posizionandolo nel segmento degli orologi per gli amanti dei motori, ora TAG Heuer lo propone anche nella sua pelle da pilot’s watch.

Come negli Anni ‘60

A Baselworld, infatti, la Maison ha introdotto una gamma di modelli versatili, robusti e affidabili come gli originali orologi Autavia prodotti negli Anni ʽ60.

L’orologio ebbe dunque molto successo e una reputazione eccellente fino all’interruzione della sua produzione nel 1985.

Oggi, l’Autavia è reintrodotto da TAG Heuer come collezione propria con sette referenze progettate con lo spirito avventuriero e audace per cui è conosciuto.

Varietà di materiali per TAG Heuer

Gli Autavia a tre lancette da 42 mm in acciaio inossidabile hanno dunque la cassa tonda della prima generazione di Autavia e le anse smussate degli Anni ‘60.

La lunetta girevole bidirezionale con scala dei 60 minuti in ceramica nera, blu o acciaio inossidabile esalta inoltre il look sportivo dell’orologio.

La corona XL si ispira agli orologi da pilota, che utilizzavano corone sovradimensionate per facilitarne l’uso con i guanti.

Oltre agli Autavia a tre lancette in acciaio, il brand ha lanciato altre due versioni in bronzo.

Gli orologi da 42 mm con cassa in bronzo hanno infatti un quadrante fumé verde o marrone con lunetta girevole bidirezionale in ceramica nera o marrone.

Tag Heuer Autavia

Un cuore tecnologico

Sono alimentati dal Calibre 5, certificato come cronometro e sono dotati della spirale in carbonio composito all’avanguardia che TAG Heuer ha introdotto all’inizio di quest’anno.

Realizzata in un materiale leggero e a bassa densità, la spirale è insensibile alla gravità e agli urti, oltre a essere completamente antimagnetica.

Dalla combinazione del calibro e della spirale in carbonio composito deriva la definizione Isograph attribuita a ogni modello della collezione la definizione.

Il nome del marchio registrato deriva dalla parola greca iso, “uguale”, e si riferisce al movimento stabile e costante del componente.

L’elica e lo pneumatico incisi sul fondello in acciaio inossidabile o in titanio, infine, sono un riferimento all’eredità che la collezione porta con sé nella storia della manifattura.