Che cosa distingue gli orologi eleganti dagli orologi, diciamo così, più ordinari? Certamente non un solo elemento, ma un insieme di dettagli che deriva sia dalla maestria della Maison che li produce, sia una lunga tradizione orologiera.

Gli orologi eleganti non sono però patrimonio solo delle grandi case storiche. Se tra di esse vive l’eccellenza affiancata alla sperimentazione, non mancano i marchi indipendenti che provano a battere questo terreno.

Questa categoria di segnatempo, che qualcuno tende a identificare anche con i cosiddetti “dress watch”, comprende dunque orologi con caratteristiche piuttosto comuni:

  • Materiali preziosi per cassa e cinturino/bracciale;
  • Movimenti di manifattura;
  • Linee classiche (cassa tonda, tonneau o rettangolare);
  • Dimensioni contenute.

All’ultimo SIHH di Ginevra, quindi, non sono mancate proposte di orologi eleganti da parte di alcune delle case più blasonate, ma anche da alcuni marchi indipendenti: eccone cinque.

Baume & Mercier Clifton Baumatic

Quest’anno la collezione Clifton Baumatic si espande con questo orologio con cassa in oro rosso. Il quadrante, decorato con indici delle ore in oro applicati, ha una tonalità “bianco caldo” con una finitura effetto porcellana in armonia con il colore della cassa.

Una discreta croce antracite sul quadrante simboleggia inoltre la certificazione COSC (Official Swiss Chronometer Testing Institute).

La lancetta dei secondi, anch’essa antracite, contrasta infine con le lancette delle ore e dei minuti dorate.

orologi eleganti