Ciò che caratterizza il recente approccio di Tissot al mercato orologiero è il costante bilanciamento tra modelli moderni e altri che fanno riferimento alla ricca storia del marchio.

Richiamo al passato

Da quest’ultimo filone sono dunque nati i segnatempo della linea Tissot Heritage 2018, che evocano un orologio da polso della Maison che risale al 1943.

Allora, infatti, si distingueva per la cassa in lega di nichel-cromo con lancetta dei piccoli secondi e apparteneva alla collezione Tissot Antimagnétique, lanciata negli Anni ’30.

Essa comprendeva i primi orologi da polso non magnetici al mondo.

Del resto, fin dai primi anni di attività, Tissot si è sempre distinta per una forte vocazione alla ricerca e all’innovazione, che ha mantenuto fino ad oggi.

Una vocazione che e le è valsa l’apprezzamento di generazioni di appassionati di orologeria.

Gusto moderno


Oggi, invece, il segnatempo ritorna con i principi dei modelli originali, ma si avvale delle nuove tecnologie di produzione.

Il quadrante bombato color argento spazzolato verticalmente con il logo Tissot dell’epoca richiama infatti il passato, così come le lancette a foglia e il cinturino in pelle nera.

Il movimento è naturalmente un meccanico a carica manuale, come ci si aspetta da un orologio del genere.

La cassa da 42 mm, elegante e urbana, colloca infine l’orologio in una dimensione moderna che va oltre i richiami classici, sottolineando così la forza di Tissot.